pinterest

Sindrome da edificio malato: cos'è e come combatterla

Smog, polveri sottili, muffe. L’aria negli ambienti di lavoro e nelle case spesso è meno pulita di quello che crediamo: perché alle polveri che arrivano dall’esterno, si aggiunge l’inquinamento prodotto all’interno. Ventilare bene l’ambiente è fondamentale per proteggersi.

Si chiama Sindrome da edificio malato (Sick buildim syndrome, SBS) ed è un “sintomo” contemporaneo degli ambienti chiusi: case e uffici, sempre più isolati e “chiusi” alla ricerca dell’efficienza energetica, spesso hanno però problemi di ricambio dell’aria e un’alta concentrazione di inquinanti.

Smog, polveri sottili, composti organici volatili (VOC), muffe e radon. Sono i nemici invisibili, potenzialmente presenti nei nostri spazi interni in misura anche cinque volte superiore rispetto all’esterno, come ha riconosciuto lo stesso Ministero della Salute.

Poiché la nostra generazione trascorre molto tempo in luoghi chiusi, è bene conoscere i rischi e correre ai ripari per tutelare la nostra salute  e quella della nuove generazioni.


 

Monitorare la qualità dell'aria

Monitorare la qualità dell’aria per evitare l’insorgere della Sindrome da edificio malato

Tra le pareti di un edificio, monitorare i livelli di inquinamento dell’aria non è semplice come per l’esterno. Ma quando si comincia ad avvertire fastidio a occhi, naso e gola, irritazione alla pelle e ipersensibilità generalizzata, significa che c’è qualcosa che non va.

Questi sintomi, infatti, insorgono progressivamente trascorrendo del tempo in uno spazio inquinato e scompaiono quando si cambia luogo. In poche parole, basta cambiare aria e il problema rientra. Quando si verificano queste condizioni si parla di Sindrome da edificio malato.


 

Purificare l'aria in casa

A cosa fare attenzione?

Mobili, rivestimenti e vernici non naturali e fortemente inquinanti, insieme all’utilizzo di prodotti aggressivi per la pulizia o la profumazione degli ambienti: sono tutti elementi potenzialmente pericolosi, a cui bisogna prestare attenzione fin dal momento dell’acquisto.

Ma esistono agenti, come lo smog proveniente dall’esterno, il radon e le muffe che non sono così facili da individuare ed eliminare. Una elevata concentrazione di queste sostanze può causare non solo la sindrome da edificio malato, ma anche tutta un’altra serie di malattie più gravi e di più difficile risoluzione, come disturbi neurologici e respiratori, o tumori.


 

Cambiare aria in casa per un clima sano

Purificare l’aria per proteggere la salute

Scegliere prodotti naturali e certificati è un primo passo da compiere. Poi, è fondamentale tenere aperte le finestre e ventilare. Secondo gli esperti, infatti, sarebbe necessario generare una corrente d’aria tra interno ed esterno per circa dieci minuti all’ora, così da evitare la stagnazione delle sostanze nocive e l’innalzamento della concentrazione dell’inquinamento.

Inoltre, controllare il tasso di umidità consente di ridurre il rischio di insorgenza delle muffe. Anche le piante vengono in nostro aiuto: Aloe, Ficus e Pothos, oltre ad essere belle e decorative, riescono a purificare l’aria degli ambienti.


 

VELUX_ACTIVE

Per chi trascorre molto tempo fuori casa

Non sempre è possibile tenere sotto controllo la qualità dell’aria indoor, soprattutto per chi passa la maggior parte del tempo fuori casa.

Per venire incontro a questi bisogni, è nato il sistema intelligente VELUX ACTIVE. Una soluzione dotata di sensori intelligenti che monitorano costantemente temperatura, unidità e anidride carbonica (CO2) aprendo automaticamente le finestre per mantenere un clima sano e salubre, inviando una notifica allo smartphone del proprietario di casa, che può gestire in ogni momento (e da ogni luogo) finestre, tende e tapparelle VELUX.


 

Vuoi portare più aria pulita in casa?

Scopri VELUX ACTIVE e tutti i vantaggi di una ventilazione naturale efficace. Tutto a portata di click e supportata dai sensori intelligenti di monitoraggio.

SCOPRI VELUX ACTIVE


 

Leggi anche:

la tua casa come ambiente sanoLa tua casa è un ambiente sano?

Abitare una casa sana significa prendere consapevolezza sulle proprie azioni, dalle più semplici come aprire le finestre, alle più ‘strutturali’ agendo sulla configurazione dell’edificio. Leggi l'articolo 

 

aprire-finestre-per-tetti-facile-veloceAprire una finestra sul tetto è più semplice di quanto pensi

Tempo di sfatare miti e di capire concretamente cosa aspettarsi quando si sceglie di aprire una finestra sul tetto. Leggi l'articolo 

 

ventilazione naturale in casaIl benessere dei piccoli gesti quotidiani: con la ventilazione naturale riporti in casa la natura

La ventilazione naturale è un meraviglioso atto di connessione con l’esterno, per ritrovare il contatto con la Natura che l’uomo sembra aver dimenticato. Leggi l'articolo 

 

condensa e muffa in casa

Condensa e muffa in casa?

Non è tanto una questione di pulizia, bensì di ventilazione. Leggi l'articolo

 

 

stop all'umidità in casaStop all’umidità in casa!

Le ventilazione naturale come alleato contro l’eccesso di umidità in casa: ecco perché aprire le finestre è necessario.  Leggi l'articolo

facebook pinterest email